Clincal Olfactory Group

 

 
 


Cari Amici e Cari Soci, esser stato eletto Presidente dell’Accademia Italiana di Rinologia ha rappresentato per me una grande sorpresa, in quanto non mi aspettavo questa nomina.
Sono molto contento d’altronde di essere stato scelto come il nuovo Presidente, per la fiducia che è stata riposta in me.
In questi giorni ho pensato molto su cosa fare e non fare per l’Accademia, è ho pensato di dare un titolo alla mia presidenza:

Innovare per crescere insieme.

Vorrei portare delle cose nuove nell’Accademia, per stimolare i soci alla partecipazione alle nostre attività. Come prima cosa ho pensato di realizzare una serie di incontri monotematici prevalentemente pratici per i soci, per migliorare la conoscenza su tanti argomenti che fanno parte della nostra attività ma spesso trascurati o poco conosciuti. Ho dato un nome How to Do ed un simbolo H2D che contrassegnerà tutti questi corsi.
Sto lavorando poi con l’amico Enrico Heffler presidente dell’Accademia Italiana di Citologia Nasale per aumentare le sinergie tra le due Accademie e con lui stiamo già pensando al prossimo congresso del 2020 che si farò a Varese dal 17 al 18 settembre. Titolo del Congresso THE NOSE.
Il lavoro con il Ministero della Salute, Agenas, porterà poi via molto del mio tempo ma questo permetterà all’Accademia di avere una visibilità maggiore a livello Ministeriale, così come un importante attività sarà la stesura delle linee guida su argomenti di nostro interesse.
Insomma di attività sul tavolo ce ne sono tante, e ne usciranno tante, spero nel corso di questo mia mandato, e per questo sarete prontamente informati con le newsletter periodiche che vi invierò

Un grazie a tutti,

- Il presidente IAR, Dr. Alberto Macchi

Presentazione Accademia IAR


Prof. Paolo Castelnuovo


  La rinologia è oggi una disciplina matura con una specifica identità sia nelle aree di ricerca che nei  protocolli terapeutici  riguardanti le patologie infiammatorie, oncologiche, funzionali ed estetico-ricostruttive.

L'Accademia Italiana di Rinologia / Italian Academy of Rhinology (IAR) nasce con l’obiettivo di coagulare le varie anime della rinologia italiana, che in questi anni ha offerto non solo occasioni di formazione professionale di alto contenuto formativo, ma si è anche affermata in campo internazionale come una realtà apprezzata e in continua evoluzione. Vogliamo dare un contributo attivo, responsabile e significativo allo sviluppo di questa disciplina, convinti dell'assoluta necessità di avere una forma societaria in campo rinologico che rappresenti, in forma inclusiva, le vere realtà rinologiche in Italia inglobando gli ambiti fondamentali (medico-citologico-chirurgico) e, in particolare in ambito chirurgico, gli indirizzi funzionale-endoscopico ed estetico-ricostruttivo. Siamo convinti che ricerca, formazione, training e capacità di attrarre giovani talenti faranno la differenza: dobbiamo anticipare il cambiamento per poter rafforzare il primato della nostra specialità accorpando tutte le forze disponibili con l'obiettivo di valorizzare esperienze, volontà e competenze. Coltiviamo l'ambizione di essere presenti e competitivi sulla scena internazionale mediante esperienze e credibilità solidamente costruite negli anni e creare i presupposti per attrarre nuove forze vitali che continuino il cammino intrapreso già da tempo da molti di noi. Questi obiettivi sono condivisi da moltissimi colleghi che mi hanno spinto a essere il catalizzatore di un processo ormai maturo.

- Il "Former President" IAR, Prof. Paolo Castelnuovo

Lettera ai soci


Prof Matteo Gelardi


 Carissimi Soci IAR,


Il Consiglio Direttivo riunitosi a Roma nel corso del nostro ultimo Congresso Nazionale mi ha voluto eleggere Vostro Presidente. Non vi nascondo la grande emozione che ho provato ma, nello stesso tempo, ho avvertito una consapevole responsabilità nell’accettare l’incarico assegnatomi. Succedere alla Presidenza del Prof. Paolo Castelnuovo non è cosa facile. Lui non solo e’ stato Presidente IAR, ma anche colui che ha FONDATO la nostra Accademia di Rinologia. La sua grande generosità ha fatto sì che ci fossero tante figure di “soci fondatori e co-fondatori”, ma tutti sappiamo che il vero Padre della IAR è lui. Conosciamo bene gli sforzi da Lui compiuti in questi tre anni di Presidenza, promuovendo la nostra IAR sia in ambito nazionale che internazionale, oltre che a dare grande visibilità alle nostre specifiche competenze, alle nostre ricerche scientifiche, ai risultati raggiunti. Lui oggi per noi non è un semplice “Former President”, lui rimane e rimarrà il nostro “Presidente Fondatore”. Pertanto chiederò a tutti Voi che si inserisse nello statuto questa figura “mancante” come segno di perenne riconoscimento. Questo potremo farlo, se sarete d’accordo, con l’aiuto di un notaio, in occasione del nostro prossimo congresso nazionale. Con il sostegno e le competenze del Consiglio Direttivo continueremo il percorso già intrapreso nei precedenti anni, confermando i progetti che hanno riscosso maggiore interesse (vedi corsi EOSSID, chirurgia su cadavere ecc), aggiungendone degli altri, compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili. Sono sempre stato convinto che la rinologia è una branca complessa a forte impatto multidisciplinare. Quello che è sempre mancato alla rinologia è stata la “formazione” che invece è sempre stata attuata per gli altri “apparati” della nostra specialità (vedi scuole di specializzazione in audiologia, foniatria, società scientifiche, congressi nazionali). È necessario quindi recuperare questo “gap”. Oggi il rinologo o un Centro di rinologia deve avere competenze in ambito allergologico, immunologico, infettivo-oncologico e citologico. La nostra IAR ha le competenze, i link con Società affini e le risorse interne (almeno quelle umane) per formare giovani specialisti in modo da avere in un prossimo futuro una rinologia di altissimo livello. Il nostro prossimo congresso si terrà a Bari il 7 e l’8 Aprile 2016. Il giorno 7 sarà dedicato a dei corsi di formazione, mentre l’8 alla vera e propria giornata congressuale. In autunno riceverete tutte le informazioni inerenti ai corsi e ai temi che saranno trattati.

Sarò, secondo statuto, per tre anni il Vostro Presidente. Il ruolo del Presidente è principalmente un ruolo di ascolto. I vostri consigli, necessità, progetti li porterò in Consiglio Direttivo affinché possano trovare il giusto accoglimento. Nell’attesa di incontrarvi, sicuramente a Bari, vi saluto con grande amicizia.

- Il presidente IAR, Prof. Matteo Gelardi